Linkhome Documentiportfolio Videovideo Fotohistory
»
S
O
C
I
A
L

B
A
R
«
La transizione energetica dall’uomo cacciatore-raccoglitore all’uomo agricoltore-allevatore

Il sistema energetico che caratterizza il regime sociometabolico di una società di cacciatori-raccoglitori è basato sull’impiego “passivo” dell’energia solare catturata e convertita dalle piante. In un sistema di questo tipo, l’uomo deve vivere impiegando le risorse che trova, senza potere accumulare dei beni o provocare seri problemi di inquinamento all’ambiente. L’unico elemento critico per la sua sostenibilità può essere rappresentato dall’uso eccessivo di alcune risorse fondamentali alla sua sopravvivenza (ad esempio, si ritiene che l’uomo abbia contribuito all’estinzione di alcuni animali della megafauna del Pleistocene). Questo tipo di regime ha permesso all’uomo di sopravvivere per centinaia di migliaia di anni.

L’introduzione delle tecniche agricole e di allevamento ha provocato la transizione verso il regime sociometabolico agricolo, caratterizzato da un sistema energetico basato sull’impiego “attivo” dell’energia solare. Rispetto al sistema precedente, quello agricolo modifica attivamente gli ecosistemi per incrementare e controllare la produzione di biomassa, che continua a rappresentare l’unica fonte di energia utilizzata (l’impiego dell’energia eolica o idraulica è quasi sempre trascurabile, tranne particolari casi regionali come quello dei mulini a vento in Olanda).

La conversione dell’energia solare (inutilizzabile) in biomassa (utilizzabile) ha una resa che dipende dalla natura stessa degli organismi fotosintetizzatori e che viene valutata con un valore inferiore al 5%. Questo limite fisiologico rappresenta il “collo di bottiglia” principale per la crescita delle dimensioni biofisiche del sistema socio-ecologico agricolo. Con il progredire delle esperienze e delle conoscenze tecniche (le rotazioni dei campi, le tecniche di concimazione, l’impiego degli animali, ecc.) è stato possibile aumentare la resa dei terreni, con un conseguente surplus energetico. Questo ha permesso un incremento demografico e, ad un certo punto, la possibilità che una parte della popolazione potesse dedicarsi ad attività non agricole. Nascono così i centri urbani, la cui esistenza è quindi strettamente legata a (e limitata da) un surplus energetico necessario per il loro sostentamento e, soprattutto, per il trasporto delle biomasse provenienti dai luoghi in cui vengono prodotte.

In questo tipo di sistema socio-ecologico, le modalità di impiego della terra sono ottimizzate più per la stabilizzazione a lungo termine del sistema stesso che per la massimizzazione della resa per unità di superficie. Lo stato di salute del suolo coltivato è un elemento fondamentale per la sostenibilità di questo regime metabolico. Una gestione inadatta del terreno provoca degli effetti negativi sulla sua fertilità che si possono manifestare nell’arco della vita di una persona. Si ha quindi la percezione chiara che il suolo rappresenta una risorsa non rinnovabile e che, per questa ragione, deve essere gestito in modo da garantirne il mantenimento del suo stato di salute a lungo termine. Nel variegato panorama dei sottosistemi agricoli presenti nella storia della nostra civiltà, molti hanno dovuto affrontare dei problemi di sostenibilità, sia per uno scorretto uso delle risorse (sembra che il degrado del suolo nelle regioni mesopotamiche sia da attribuire anche all’impiego di tecniche non adatte) che per motivi ambientali inevitabili (come la siccità). Il regime sociometabolico agrario ha funzionato per migliaia di anni (e continua, in buona parte, a funzionare tuttora) (Krausmann 2008, Kowalski 2007).

A cura di Alice Benessia, Maria Bucci, Simone Contu, Vincenzo Guarnieri.


2.557 interventi  
  • auto insurance ha scritto:
    26 febbraio 2015 alle 21:13

    I’m quite pleased with the information in this one. TY!

  • generic levitra ha scritto:
    26 febbraio 2015 alle 21:47

    Too many compliments too little space, thanks!

  • toyota trucks used ha scritto:
    26 febbraio 2015 alle 21:51

    Really informative blog post.Really looking forward to read more. Great.

  • ekspedisi ha scritto:
    26 febbraio 2015 alle 21:52

    Hiya, I am really glad I’ve found this information. Today bloggers publish only about gossip and net stuff and this is actually annoying. A good web site with exciting content, this is what I need. Thanks for making this site, and I will be visiting again. Do you do newsletters by email?

  • vacation properties ha scritto:
    26 febbraio 2015 alle 22:11

    I’m not sure where you’re getting your info, but good topic. I needs to spend some time learning much more or understanding more. Thanks for wonderful information I was looking for this info for my mission.|

  • term life insurance ha scritto:
    26 febbraio 2015 alle 22:29

    I’m not that much of a online reader to be honest but your sites really nice, keep it up! I’ll go ahead and bookmark your site to come back down the road. Cheers|

  • cheap life insurance ha scritto:
    26 febbraio 2015 alle 23:19

    Wow, awesome blog format! How long have you been blogging for? you make running a blog look easy. The full look of your web site is great, as well as the content!

  • Home Renovation ha scritto:
    26 febbraio 2015 alle 23:19

    Thank you for sharing superb informations. Your site is very cool. I am impressed by the details that you¡¦ve on this web site. It reveals how nicely you perceive this subject. Bookmarked this website page, will come back for extra articles. You, my friend, ROCK! I found simply the information I already searched everywhere and just could not come across. What an ideal site.

  • cake recipes ha scritto:
    26 febbraio 2015 alle 23:23

    Hi my loved one! I wish to say that this article is amazing, nice written and come with approximately all significant infos. I would like to see extra posts like this .

  • cialis on line ha scritto:
    26 febbraio 2015 alle 23:26

    Keep these articles coming as they’ve opened many new doors for me.

  • car insurance ha scritto:
    26 febbraio 2015 alle 23:28

    Stellar work there everyone. I’ll keep on reading.

  • sablon kaos ha scritto:
    26 febbraio 2015 alle 23:36

    Hi there. I discovered your web site via Google at the same time as searching for a similar topic, your website came up. It appears to be good. I have bookmarked it in my google bookmarks to come back then.

  • Odell ha scritto:
    27 febbraio 2015 alle 00:09

    I’m in my first year at university thuoc motilium 10mg Now, agencies are taking action against the problem as counterfeiters are moving on from selling lifestyle drugs such as Valium and Viagra to offer medication for cancer, heart conditions, epilepsy, asthma and depression.

  • broadband ha scritto:
    27 febbraio 2015 alle 00:44

    Hi there! This post could not be written much better! Going through this post reminds me of my previous roommate! He constantly kept talking about this. I most certainly will forward this information to him. Pretty sure he will have a very good read. Thanks for sharing!|

  • cara menghilangkan jerawat ha scritto:
    27 febbraio 2015 alle 00:50

    Hiya, I am really glad I’ve found this info. Today bloggers publish just about gossip and internet stuff and this is actually frustrating. A good blog with exciting content, this is what I need. Thanks for making this web-site, and I’ll be visiting again. Do you do newsletters by email?

  • free coc gems ha scritto:
    27 febbraio 2015 alle 00:56

    Nice post. I learn something more challenging on different blogs everyday. It will always be stimulating to read content from other writers and practice a little something from their store. I


Intervieni

Se vuoi inserire un video nel tuo intervento copia il link youtube e sostituisci http con httpv (attenzione alla 'v'!)

Powered by PerformingMediaLab/Pie