Linkhome Documentiportfolio Videovideo Fotohistory
»
S
O
C
I
A
L

B
A
R
«
Peso ambientale e giustizia sociale

Gli indicatori della sostenibilità ambientale, insieme agli indicatori economici, permettono di ricavare informazioni utili a comprendere non soltanto il rapporto tra uomo e ambiente, ma soprattutto le condizioni di squilibrio in termini di equità sociale, accesso alle risorse, distribuzione della ricchezza, contributo alle problematiche del nostro secolo (cambiamenti climatici, malnutrizione, guerre…). Possono servire come chiavi di lettura per la cosiddetta equità intra- ed intergenerazionale: con questi termini si indica la corretta distribuzione ed accesso alle risorse che l’ecosistema ci mette a disposizione, siano esse rinnovabili o non rinnovabili, e la preservazione ed il mantenimento di condizioni di benessere all’ecosistema stesso come credito per le generazioni future.

Attraverso dati e risultati di carattere scientifico è infatti possibile sostenere o confutare le tesi alla base degli attuali conflitti politici ed economici, ragionare su possibili scenari di trasformazione sociale, avvalorare o screditare ragionamenti dettati da interessi di svariato genere.

In un mondo caratterizzato da una complessità sempre crescente si afferma con maggiore forza la necessità di conoscere e governare strumenti in grado di decodificare la realtà che ci circonda. La crescita del peso ambientale va di pari passo con il peggioramento della giustizia sociale: inevitabilmente la forbice fra paesi ricchi e poveri aumenta e segna la differenza fra chi può “permettersi” certi beni e chi invece è costretto ad assecondare scelte imposte da altri (un caso significativo è l’imposizione di colture geneticamente in zone nelle quali sarebbe di fondamentale importanza non rinunciare e perdere il patrimonio agricolo tradizionale, molto più utile in termini di preservazione della biodiversità o di sostentamento delle popolazioni locali). Soltanto attraverso una corretta lettura del “presente” potremo immaginarci scenari adeguati e costruire un futuro a misura d’uomo, in termini di rispetto dell’essere umano stesso e dell’ambiente naturale che lo accoglie.

A cura di Alice Benessia, Maria Bucci, Simone Contu, Vincenzo Guarnieri.


49 interventi  
Intervieni

Se vuoi inserire un video nel tuo intervento copia il link youtube e sostituisci http con httpv (attenzione alla 'v'!)

Powered by PerformingMediaLab/Pie