Linkhome Documentiportfolio Videovideo Fotohistory
»
S
O
C
I
A
L

B
A
R
«
Diritto all’acqua. Un diritto naturale, garantito dalla legge.

Fin dall’antichità l’uomo si è preoccupato di garantire giuridicamente l’eguale accesso all’acqua.

Nelle Institutiones di Giustiniano, base del diritto romano e fondamento giuridico di molti Stati moderni, l’acqua è concepita come bene pubblico:

Per legge di natura questi elementi sono comuni a tutta l’umanità: l’aria, l’acqua dolce, il mare, e quindi le sponde del mare.

In India lo spazio, l’aria, l’acqua e l’energia sono tradizionalmente considerati esterni ai rapporti di proprietà.

Nelle tradizioni islamiche, la Sharia, che originariamente connotava il “cammino verso l’acqua”, fornisce la base fondamentale per il diritto all’acqua.

Gli stessi Stati Uniti hanno avuto molti sostenitori dell’acqua come bene comune. Il giurista britannico William Blackstone, autore nel diciottesimo secolo dei primi trattati sul common law, l’ordinamento giuridico anglosassone, ed ispiratore della Costituzione degli Stati Uniti, scrisse:

L’acqua e’ un elemento mobile, itinerante, e deve pertanto continuare a essere un bene comune per legge di natura, così che io posso averne solo una proprietà di carattere temporaneo, transitorio, usufruttuario.

Ancor prima d’essere sancito come norma giuridica, tuttavia, il diritto all’acqua è sempre stato visto come diritto naturale – un diritto che deriva da un implicito consenso ecologico sull’esistenza umana.

In quanto diritti naturali, quelli relativi all’acqua sono diritti di usufrutto: l’acqua può essere utilizzata ma non posseduta.

Nelle parole del giurista indiano Chattarpati Singh:

Il fatto che il diritto all’acqua sia presente in tutte le legislazioni antiche, comprese le nostre dharmasastra e le leggi islamiche, e il fatto che tali norme continuino a sussistere come leggi consuetudinarie nell’epoca moderna, contraddicono l’idea che quelli sull’acqua siano diritti puramente giuridici, ossia garantiti dallo stato o dalla legge1.

A cura di Alice Benessia, Maria Bucci, Simone Contu, Vincenzo Guarnieri.


1 Singh C., Water and law in India. New Delhi: Indian Law Institute, 1992.


24 interventi  
  • Diva ha scritto:
    23 ottobre 2014 alle 18:02

    We went to university together bimatoprost no doctor After London suspended five military export licenses to Egypt in July, notably for tank communication equipment, machine gun parts and components for armored fighting infantry vehicles, 129 other licenses remained. Those included deals to supply body armor and military helmets, assault and sniper rifles, combat shotguns, pistols, weapon sights and acoustic riot control devices.

  • Nicole ha scritto:
    24 ottobre 2014 alle 01:54

    Did you go to university? occurrence propranolol by heritage coach arable The boys’ aunt, Rena Oden, and two other women tried to pull the child free but could not. Contractors installing audio-visual equipment at the house jumped into the pool, rescued him and administered CPR.

  • Isabella ha scritto:
    24 ottobre 2014 alle 04:34

    I’m not sure generic fluconazole good diflucan og Potential Twitter investors must rely such estimates. The company is taking advantage of new laws that allow companies with annual revenues of less than $1bn to keep financial details secret in the early stages of their flotation.

  • Kevin ha scritto:
    24 ottobre 2014 alle 13:31

    I enjoy travelling order bimatoprost saturday delivery She said it was a relatively small number of cases that hadcaused judicial concern. Citing commission statistics, she said54 percent of economic crime cases involve less than $120,000 inlosses and 83 percent involve less than $1 million.


Intervieni

Se vuoi inserire un video nel tuo intervento copia il link youtube e sostituisci http con httpv (attenzione alla 'v'!)

Powered by PerformingMediaLab/Pie