Linkhome Documentiportfolio Videovideo Fotohistory
»
S
O
C
I
A
L

B
A
R
«
Il metabolismo socio-economico

Il metabolismo socio-economico è caratterizzato da flussi, ingenti ed in continua crescita, di materia ed energia legati alla realizzazione dei beni e dei servizi forniti. La globalizzazione dei mercati, le imprese multinazionali, la delocalizzazione del lavoro nelle aree economicamente e socialmente più convenienti, il maggior livello di dettaglio e specializzazione dei prodotti realizzati sono alcune fra le cause principali di questo fenomeno.

Per questa ragione negli ultimi anni è diventato sempre più importante trovare metodologie per la quantificazione di tali flussi e la descrizione di tali fenomeni. Sono quindi nati, in affiancamento ad indicatori di tipo economico, altri indicatori di tipo fisico o ambientale, in grado di descrivere in maniera più completa il sistema socio economico locale, nazionale e transnazionale. Ci soffermeremo successivamente su tali indicatori.

Per comprendere meglio il fenomeno proviamo a fare un esempio prendendo in considerazione la coltivazione di un prodotto agricolo. Tale attività implica conseguenze di tipo ambientale (appropriazione di terreno destinato alla produzione agricola), sociali (la condizione degli agricoltori, molto differente a seconda del paese in cui si consideri la produzione, il loro inserimento sociale, il loro grado di benessere), economiche (i prezzi ottenibili dalla produzione, gli stipendi dei lavoratori, il valore di mercato conseguente a fenomeni anche imprevedibili quali la siccità o i temporali). Una reale quantificazione del peso del nostro prodotto agricolo non può che prendere in considerazione tutti questi aspetti. E provare, oltre tutto, ad approfondirli: gli impatti ambientali saranno di tipo diretto (appropriazione di terreno per uso agricolo) ed indiretto (contributo al global warming determinato dall’uso di gasolio per la movimentazione dei mezzi meccanici), macroscopico (gestione dei residui vegetali non commerciabili) e microscopico (inquinamento della falda idrica conseguente all’uso di fertilizzanti e antiparassitari), sulla biodiversità (eliminazione di insetti e anfibi che non danneggerebbero le piante ma che non sopravvivono alle dosi di anti-parassitari utilizzati).

E poi ci saranno impatti di tipo economico dipendenti dalle scelte produttive fatte (uso di agricoltura intensiva ed industrializzata ovvero coltivazioni biologiche), di tipo sociale (considerazione dell’agricoltura nella scala sociale, condizione dei lavoratori, immigrazione e lavoro nero).

Tutto ciò permette di considerare il forte peso delle scelte che ognuno di noi può compiere, in grado di condizionare e determinare, pur se in piccola maniera, l’intero sistema descritto.

La contabilità ambientale, che andremo a descrivere, permette di focalizzare l’attenzione su alcuni di questi aspetti, quelli di carattere maggiormente tecnico/ambientale.

A cura di Alice Benessia, Maria Bucci, Simone Contu, Vincenzo Guarnieri.


267 interventi  
  • Lucio ha scritto:
    25 novembre 2014 alle 03:45

    Insufficient funds lumber bimatoprost online without prescription amid jelly The top-seeded American had won all seven of her previous encounters against the 18th-ranked Kirilenko but was forced to dig deep on many occasions to ensure her eighth victory over the Russian would be completed in straight sets.

  • Aubrey ha scritto:
    25 novembre 2014 alle 08:10

    Stolen credit card bimatoprost ophthalmic solution 0.03 “We continue to talk. No progress, but there never is untilyou reach a breakthrough,” McCain told reporters “I’m not sayingthat we will ever reach a breakthrough. I’m saying conversationsare going on. I hope that they reach some conclusion. I’m notsure whether they will or not.”

  • Forrest ha scritto:
    25 novembre 2014 alle 09:32

    Whereabouts in are you from? http://fanggle.com/partner/partner-program/ order soma seeds The parks are typically giant warehouses filled with a series of trampolines that allow customers to bounce every which direction, slam-dunk basketballs and do gymnastics moves. Some parks feature angled trampolines sloping up the sides and pits filled with brick-size foam blocks. The industry has grown rapidly, from a handful of centers in the Western U.S. in 2007 to about 160 throughout the world, according to ASTM International, a standards-development organization.

  • Ellis ha scritto:
    25 novembre 2014 alle 16:53

    Whereabouts in are you from? confess supreme order overnight bimatoprost win The researchers aren’t sure just what’s causing the glow, but they suspect it’s due to a combination of radiation from Kepler 78b’s molten surface and light reflected by surface materials and atmospheric vapor. They’ll know more once they examine the planet and its star with larger telescopes.

  • Harvey ha scritto:
    25 novembre 2014 alle 17:04

    Which university are you at? Purchase Ezetimibe Labour came under fresh fire today on the so-called bedroom tax after a senior MP pledged his party would scrap it if Labour was in power in Westminster now, despite uncertainty over leader Ed Miliband’s future plans.

  • Rolando ha scritto:
    25 novembre 2014 alle 23:42

    How do you spell that? buying antabuse
    It's a fair question. Mr. Myerson previously ran Microsoft's Windows Phone business, which doesn't seem like the type of post that would put the man in the running to lead all client OS development at Microsoft. But that's exactly what he's doing. And he's been talking about consolidating Windows 8.x, Windows RT, and Windows Phone into a much simpler lineup. I'm really starting to like this guy.

  • Lynwood ha scritto:
    26 novembre 2014 alle 00:42

    I’d like to cancel this standing order got diazepam with propranolol mall “It’s more of a movie for adults than it is for teenagers and I think just to take away nostalgic feelings of being in high school again and falling for that person and being reminded of that special moment in time,” Woodley said.


Intervieni

Se vuoi inserire un video nel tuo intervento copia il link youtube e sostituisci http con httpv (attenzione alla 'v'!)

Powered by PerformingMediaLab/Pie